You have now logged off

Login

RESTA CONNESSO


Ogni anno in Italia solo 1 persona con più di 651 anni su 2 si vaccina contro l’influenza. Siamo molto lontani dagli obiettivi di protezione fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità2. Eppure l’influenza può portare con sé gravi complicanze a quest’età, soprattutto in caso di patologie croniche preesistenti e condizioni di fragilità. Può causare disabilità a lungo termine e rendere difficili persino le normali azioni quotidiane.3

E allora se a raccontare l'importanza della vaccinazione per gli over 65 fossero i giovani under 30? Così alcuni giovani professionisti di comunicazione e design hanno provato a ripensare la comunicazione sul valore della vaccinazione antinfluenzale per la silver generation. Ne è nato un video, #Perchési – Resta Connesso, il frutto di un progetto di crowdsourcing multimediale che vuole avvicinare giovani e anziani. Perché la cultura della prevenzione non ha età.



…Ma l’influenza è una cosa seria. Non solo per i “silver”.

L’influenza è una malattia molto più pericolosa di quello che si pensi. Ogni anno causa la mortedi circa 8.000 persone4 e ne costringe centinaia a ricoveri ospedalieri, dovuti all’insorgere di complicanze5. L’influenza può colpire in modo grave anche persone sane o giovani. E’ dimostrato ad esempio che già a 40 anni possa innescare un infarto o un ictus cerebrale la settimana successiva all’infezione6.

Chi rischia di più

 
Chi soffre di diabete corre un rischio 4 volte superiore di essere ricoverato in terapia intensiva per effetto dell’influenza7.
L’influenza aumenta di 15 volte il rischio di ricovero in terapia intensiva per chi è affetto da asma. Per chi soffre di malattie respiratorie croniche, le sovra-infezioni del basso tratto respiratorio sono frequenti e a volte fatali8.
In gravidanza l’influenza può indurre ipertensione, aborto, anomalie fetali, basso peso alla nascita, parto prematuro o cesareo9.
I bambini rischiano polmoniti e otiti ed essendo il principale veicolo d’infezione espongono tutta la famiglia ai rischi connessi all’influenza10.

Come proteggersi

C’è un modo semplice e sicuro per evitare l’influenza e le sue possibili conseguenze: la vaccinazione, che è offerta gratuitamente alle persone a maggior rischio.

Il vaccino è sicuro3, mentre l’influenza è rischiosa.

Il vaccino è efficace3. In inverno circolano numerosi virus: il vaccino contro l’influenza non può proteggere da tutto, ma protegge efficacemente dall’influenza, che è un virus molto pericoloso.



Bibliografia essenziale

1 - Istituto Superiore di Sanità

www.epicentro.iss.it/vaccini/dati_ita#flu (ultimo accesso Maggio 2020)

2 - 75% obiettivo minimo e 95% ottimale.

www.salute.gov.it/portale/influenza/homeinfluenza.jsp

3 - Ministero della Salute.
www.salute.gov.it/portale/influenza/dettaglioFaqInfluenza.jsp?lingua=italiano&id=103
(ultimo accesso Maggio 2020).

4 - Istituto Superiore di Sanità.

www.epicentro.iss.it/influenza/sorveglianza-mortalita-influenza
(ultimo accesso Maggio 2020).

5 - Istituto Superiore di Sanità.
www.epicentro.iss.it/influenza/stagione-2019-2020-primo-bilancio
(ultimo accesso Maggio 2020).

6 - Warren Gash C et al. Eur Respiratory Journal 2018:51

7 - Goeijenbier M. et. al. Benefits of flu vaccination for persons with diabetes mellitus: A review. Vaccine 35 (2017) 5095–510.

8 - Influenza burden, prevention, and treatment in asthma-A scoping review by the EAACI Influenza in asthma task force - J. Schwarze et al., Allergy. 2018;73:1151–1181.; 2020 Global Initiative for Chronic Obstructive Lung Disease.

9 - Craig Hansen et al. The Journal of Infectious Diseases 2012, 206:1260-8.

10 - "Protection of young children from influenza through universal vaccination. N. Principi et al., Human Vaccines & Immunotherapeutics 11:10, 2350--2358; Ottobre 2015".


Autorizzato dal Ministero della Salute in data 27/07/2020