You have now logged off

Login

PROTEGGERSI

PROTEGGERSI

IL VACCINO
TRIVALENTE dTpa.

II vaccino dTpa protegge da difterite, tetano e pertosse. E gratuito, ed é somministrato a tutti gli adulti ogni 10 anni e, alle donne, ad ogni gravidanza. II richiamo, anche in età adulta, è importante perché l'efficacia dei vaccini diminuisce nel tempo.

Cos’è

È una malattia infettiva causata dal batterio Corynebacterium diphtheriae, che colpisce la gola, il naso e talvolta le tonsille. Porta a una faringite molto acuta, che può arrivare ad ostruire le vie aeree. I primi sintomi sono mal di gola, perdita dell’appetito e febbre leggera. Entro due o tre giorni, sulla superficie delle tonsille e della gola si forma una caratteristica membrana grigiastra, dai margini infiammati. Talvolta queste lesioni possono sanguinare e assumere un colore verdastro o nero. Altri sintomi associati all’infezione possono essere gonfiore del collo e ostruzione delle vie respiratorie.
Generalmente la malattia ha un decorso benigno, ma in alcuni casi possono insorgere complicanze gravi a livello cardiaco: aritmie, con rischio di arresto cardiaco, miocardite, insufficienza cardiaca progressiva. Nei casi più gravi può condurre alla morte per asfissia.


Come si diffonde

La difterite si trasmette per contatto diretto con una persona infetta attraverso le goccioline respiratorie. Anche se più raramente, la difterite può essere contratta anche attraverso il contatto con oggetti contaminati da secrezioni delle lesioni di un paziente. È una malattia che colpisce ad ogni età anche se, ad esserne maggiormente colpiti, sono i bambini non vaccinati. Nei Paesi con clima temperato come in Italia, si diffonde soprattutto durante i mesi freddi.

Cos’è

Causato dal batterio Clostridium tetani, il tetano può essere contratto da chiunque e penetrare nell’organismo umano attraverso ferite aperte. Qui produce una tossina, detta tetanospasmina, che causa i sintomi clinici della malattia interferendo con il sistema nervoso centrale.

Causa convulsioni improvvise e spasmi muscolari diffusi che iniziano dal capo, e gradualmente vanno ad interessare il tronco e gli arti. Un caratteristico sintomo iniziale è il trisma, cioè la contrattura del muscolo massetere, che dà al volto del paziente un aspetto caratteristico (riso sardonico), seguito da rigidità del collo, difficoltà di deglutizione, rigidità dei muscoli addominali. Altri sintomi includono febbre, sudorazione, tachicardia. Il paziente rimane conscio e gli spasmi muscolari, provocati da stimoli anche minimi, causano dolore. Nei casi più gravi il tetano può portare alla morte.


Come si diffonde

Le spore del batterio Clostridium tetani possono sopravvivere nell’ambiente esterno anche per anni contaminando spesso la polvere e la terra e si trasmette attraverso il contatto con ferite aperte. Si presenta in modo sporadico e quasi sempre in persone non immunizzate, ma colpisce anche persone parzialmente e/o completamente immunizzate, che non hanno mantenuto, cioè, un’adeguata copertura immunitaria durante gli anni con i richiami.

Cos’è

È una malattia di origine batterica molto contagiosa, causata dal batterio Bordetella pertussis. Anche se in Italia la pertosse è ormai sotto controllo, grazie alla vaccinazione universale, un numero importante di casi gravi si osserva ancora nei primi mesi di vita dei bambini.

In questo periodo la protezione vaccinale è ancora insufficiente ed i neonati sono esposti al contagio da parte di coloro (adulti o adolescenti) che hanno perso l’immunità e possono facilmente essere portatori della malattia.

La pertosse causa infezioni alle vie respiratorie che possono essere anche estremamente gravi, soprattutto per un neonato. Si manifesta con una tosse lieve, accompagnata da qualche linea di febbre e copiose secrezioni nasali che dura da 1 a 2 settimane. Progressivamente la tosse diventa parossistica e si associa a difficoltà respiratorie. Una fase, questa, che se non trattata può durare più di 2 mesi e portare a casi di apnea, cianosi e vomito. Nei bambini piccoli, le complicazioni più gravi sono costituite da sovrainfezioni batteriche, che possono portare a otiti, polmonite, bronchiti o addirittura affezioni neurologiche. Nel neonato e nei bambini al di sotto di 1 anno, la pertosse può essere molto grave, addirittura mortale, per questo si consiglia alle donne in gravidanza di vaccinarsi, così da proteggere i figli fin dalla nascita


Come si diffonde

Il contagio avviene per via aerea, attraverso goccioline di saliva diffuse nell’aria. La pertosse è altamente contagiosa, soprattutto nel periodo iniziale, prima dell’insorgenza della tosse parossistica. Nei pazienti trattati con antibiotici il periodo di infettività è ridotto a circa 5 giorni dall’inizio della terapia. Se viene preso prima della fase parossistica, l’antibiotico abbrevia il tempo di contagiosità e la durata della malattia, ma i sintomi non sempre vengono ridotti.




Non rischiare
Continua a difenderti


ADULTI

Difterite e pertosse sono malattie che possono trasmettersi da un soggetto infetto ad un altro o, come nel caso del tetano, possono essere contratte in modo accidentale. Anche da adulti.


DONNE INCINTE

Vaccinarsi durante la gravidanza mette al riparo il nascituro da difterite, tetano e soprattutto dalla pertosse, particolarmente pericolosa nei primi mesi di vita. Il bambino può essere protetto dagli anticorpi materni se la mamma si è vaccinata in gravidanza. Un’altra vaccinazione raccomandata in gravidanza è quella antinfluenzale.



ANZIANI

Il vaccino dTpa protegge le persone anziane, spesso più fragili e indifese, mettendole al riparo da patologie potenzialmente pericolose e rafforzandone le difese immunitarie.


SPORTIVI

Anche chi fa sport è indifeso contro queste malattie e ripetere il vaccino dTpa ogni 10 anni è l’unica soluzione per proteggersi e prevenire il rischio di contrarle.



LAVORATORI

Alcune categorie di lavoratori sono particolarmente a rischio di contrarre il tetano. Ripetere il vaccino dTpa ogni 10 anni mette al riparo da questa malattia, e anche da difterite e pertosse.

E' importante ricordare che

 
L’attuale Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale prevede l’offerta gratuita del vaccino dTpa contro difterite, tetano e pertosse.
In età adulta è importante ripetere il richiamo ogni 10 anni per mantenere costante il livello di protezione.
Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo medico o al tuo centro vaccinale di riferimento.



Bibliografia essenziale

1. CDC. Pink Book, Diphtheria.
https://www.cdc.gov/vaccines/pubs/pinkbook/downloads/dip.pdf

2. CDC. Pink Book, Tetanus.https://www.cdc.gov/vaccines/pubs/pinkbook/downloads/tetanus.pdf

3 CDC. Pink Book, Pertussis.
https://www.cdc.gov/vaccines/pubs/pinkbook/downloads/pert.pdf

4. Ministero della Salute. Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019.

5. Gabutti G. Le vaccinazioni di richiamo raccomandate nel PNPV 2017-2019. RIAP 1-2020 (7-16)

6. Ministero della Salute. Vaccinazioni raccomandate per le donne in età fertile e in gravidanza. Circolare 21 Novembre 2018.

7. Prevenzione Vaccinale 2017-2019. Ministero della Salute. Indicazioni in merito alla vaccinazione anti-tetanica. Circolare 3 Luglio 2018.


Autorizzato dal Ministero della Salute in data 27/07/2020